Il vinile è tornato !

Torna alla panoramica

05.11.2018

C’era una volta il vinile… Inventato sul finire del XIX secolo e protagonista assoluto della musica da riprodurre dagli anni ’50 agli anni ’90 è stato il vinile (una piastra circolare in cloruro di polivinile). Il disco (vinile) ruotando fa sì che la puntina (la migliore era in diamante), appoggiata sull’incisione, generi vibrazioni derivanti dall’irregolarità del solco; le vibrazioni vengono portate ad un trasduttore (fonorivelatore) che, tramite sistema magnetico o piezoelettrico, permette di arrivare alla conversione del segnale in suono.

Le incisioni sul vinile erano stampate tramite una pressa idraulica con la replica metallica di un’immagine negativa del disco. Oggi, nell’era della musica in formato MP3 e streaming, il vinile sta conoscendo una “seconda giovinezza” non più come oggetto leader per la riproduzione della musica, ma come prestigioso cimelio o feticcio vintage da collezionare per veri intenditori e in grado di offrire un “calore” acustico impossibile per i suoni numerici del digitale.
Sulle ceneri di una vecchia stamperia di dischi in vinile del milanese, il signor Michele Gagliardi ha fondato Europress Vinyl S.R.L., una nuova azienda che crede nel fascino retrò del vinile a discapito del tascabile a cui ci ha abituato il digitale. Per raffreddare le sue presse idrauliche ed alimentare i sistemi di circolazione industriale la Europress S.r.l. ha scelto Wilo. Nell’impianto sono state installate pompe centrifughe ad alta prevalenza in esecuzione verticale a velocità fissa serie Wilo-Helix V ed elettronica mediante inverter serie Wilo-Helix VE.

Vinile & vintage, ma con pompe ad alta efficienza della serie Wilo-Helix VE!

Elettropompe installate: Helix V 1602-1/16/E/K/400-50; Helix V 1015-1/25/E/K/400-50
Helix V 3605-1/16/E/KS/400-50; Helix VE 1603-3.0-1/16/E/S
- - -
Azienda: http://www.europressvinyl.com