icone social 2

Siamo sui social!

Seguici su

Facebook YouTube
Sustainability Report_LL

Sustainability Report

Wilo continua ad investire nel futuro.

Scopri di più!
House_with_garden_IsarBOOST5

Wilo-Isar BOOST5

Il sistema di pressurizzazione idrica

con inverter per applicazioni

residenziali e commerciali.

Scopri di più
Hand mit Smartphone

Area Download

La nostra documentazione on-line

Per info
Wilo-Stratos GIGA2.0

Wilo-Stratos GIGA2.0

La prima pompa SMART inline

Scopri di più!
Wilo-Stratos PICO Dettagli
Wilo-Stratos MAXO Dettagli
Wilo-Stratos GIGA2.0-I Dettagli
Wilo-Rexa PRO Dettagli

Strumenti di ricerca

Wilo-Tool per la sostituzione della pompa

Cerca un tipo di pompa più efficiente per sostituire la tua vecchia pompa


Federation Tower Moskau, Russland

Scoprite le soluzioni Wilo.

Sviluppiamo numerose pompe e sistemi intelligenti che rendono semplicemente più pratica la vita dei nostri clienti ogni giorno.

Le nostre soluzioni ad alta efficienza energetica non sono studiate solo per i complessi residenziali mono e bifamiliari e per edifici pubblici e commerciali, ma sono ideali anche per applicazioni nel campo della gestione delle risorse idriche. I prodotti Wilo trovano impiego nei settori del riscaldamento, condizionamento, refrigerazione, alimentazione idrica, nonché drenaggio e fognature.

Documentazione On Line

Tutte le documentazioni in formato digitale

Scarica la documentazione

Wilo-Select4

Software di Selezione On Line

Scopri Wilo-Select4

Focus Prodotti

stratos maxo 80 pic 01

Wilo-Stratos MAXO

Pompa di ricircolo con rotore bagnato Smart con raccordo flangiato oppure a bocchettoni, motore EC con regolazione elettronica delle prestazioni integrata.

Gamma_FireFight FIRST

Wilo-SiFire

Impianto di pressurizzazione idrica per l'alimentazione di acqua ad uso antincendio secondo EN 12845In funzione del modello è costituito da 1 o 2 pompe con telaio del basamento orizzontale – EN 733 – con accoppiamento con spaziatore, motore elettrico o diesel e pompa jockey elettrica multistadio e disposta in verticale.

Wilo-EMUport CORE

Wilo-EMUport CORE

Stazione di sollevamento acque cariche standardizzata con sistema di separazione delle sostanze solide secondo DIN EN 12050-1 per l'installazione nell'edificio o in un pozzetto nell'installazione all'aperto.

News

13 set 2021

Kaltwasser-Kampagne Deutschland

Legionella e acqua sanitaria (ACS)

Negli impianti che distribuiscono l’acqua calda sanitaria (ACS) potrebbe svilupparsi la Legionella, una seria minaccia per la salute.

Il batterio prolifica nell’acqua ad una temperatura compresa tra i 25°C e i 55°C e nei ristagni tipici delle zone con bassa circolazione nell’impianto.

Di seguito alcuni consigli per evitare l’insorgere della Legionella negli impianti:

· progettare l’impianto secondo la norma UNI9182 e seguire le linee guida del Ministero della Salute, per le temperature d’esercizio;

· garantire un’adeguata circolazione dell’acqua nell’impianto evitando la stagnazione della stessa;

· svuotare e disinfettare, se necessario anche disincrostare, i bollitori e i serbatoi di accumulo dell'acqua calda sanitaria, almeno due volte all'anno;

· verificare che eventuali modifiche apportate all'impianto non creino rami o tubazioni con scarsità di flusso dell'acqua o flusso intermittente;

· favorire, se le caratteristiche dell’impianto lo permettono, una temperatura dell’acqua costantemente superiore ai 50°C. Per evitare il rischio di ustioni è consigliato installare opportuni dispositivi di miscelazione sugli elementi terminali della rete.

Come inibire la proliferazione della Legionella

Negli impianti di distribuzione dell’acqua di consumo è consigliato attuare delle procedure di contrasto alla diffusione del batterio. Uno dei trattamenti più diffusi è la disinfezione termica che prevede una serie di azioni:

· portare la temperatura di produzione dell’acqua calda sanitaria all’interno dei bollitori (regolazione primaria) a 65°C;

· inibire la miscelazione con acqua fredda, per esempio attivando un by-pass al miscelatore mediante l’impiego di una valvola;

· aumentare la temperatura del flusso di ricircolo, sempre presente nel circuito, ad almeno 55°-60°C per non meno di 30 minuti al giorno, preferibilmente durante le ore notturne.

Wilo ti offre diverse soluzioni per il ricircolo dell’acqua calda sanitaria per tutte le tipologie di edifici,

Wilo-Star-Z NOVA T

Wilo-Stratos PICO-Z

Wilo-Yonos MAXO-Z

Wilo-Stratos MAXO-Z

Scopri le nostre soluzioni!

I consigli e le indicazioni sono stati elaborati in funzione della nostra esperienza e non possono sostituirsi in nessun caso alla consulenza di un professionista abilitato. Hanno lo scopo di fornire un’indicazione di massima e non possono considerarsi impegnative ai fini progettuali.

4 set 2021

save water

Quanta acqua consumiamo?

In Italia il consumo d’acqua pro-capite è di circa 240 litri al giorno, ben 55 litri in più rispetto alla media del nord Europa. I nostri consumi ci mettono sul podio tra gli “spreconi” nei paesi dell’unione.

Questi dati sono allarmanti e dimostrano quanto sia fondamentale cambiare il nostro approccio nell’uso delle risorse idriche. I dati statistici evidenziano che solo una minima quantità dell’acqua potabile, circa il 4%, è utilizzata per scopi alimentari, ovvero per la preparazione del cibo e per l’alimentazione. Si stima quindi che il 36% è utilizzato per l’igiene personale, il 30% è destinato alla pulizia della casa e degli abiti e il rimanente 30 % per la cassetta di scarico dei sanitari. È evidente quanto sia alta la percentuale d’acqua potabile impiegata per usi diversi da quello alimentare.

Per la pulizia dei servizi igienici le cassette di scarico richiedono circa 12 litri di acqua e quelle a doppio scarico parzializzano il consumo dai 3 ai 6 litri.

Una soluzione sostenibile per ridurre lo spreco di questa risorsa può essere il recupero e il riciclo delle acque piovane, un sistema virtuoso che permette di riutilizzare le acque meteoriche raccolte durante i periodi di pioggia in serbatoi dedicati. L’acqua piovana è una fonte rinnovabile che per il suo riutilizzo richiede trattamenti semplici ed economici. In generale può essere impiegata per due differenti usi. Il primo all’interno delle mura domestiche, per esempio per l'alimentazione proprio delle cassette di risciacquo dei servizi igienici o delle lavatrici. All’esterno può essere utilizzata per l’irrigazione del giardino, il lavaggio di aree esterne e delle autovetture.

Quello che serve per creare un impianto per il recupero delle acque meteoriche è una rete di raccolta per l’adduzione e la distribuzione delle acque recuperate, di un sistema di trattamento delle acque raccolte, di un serbatoio di accumulo e infine di un sistema di pompaggio.

Wilo ha nella sua offerta diverse soluzioni per questa applicazione in funzione della tipologia di edificio da servire. Per le abitazioni mono o bifamiliari Wilo-RAIN3 è il l’impianto per il recupero delle acque piovane conforme alle norme EN 1717 e DIN 1989, compatto e facile da installare grazie alle molteplici possibilità di allacciamento idraulico. Con funzioni “touch screen” per il set-up del sistema e soluzioni di autoprotezione che lo rendono comodo e altamente affidabile.

Con le nostre soluzioni, oltre a rispettare l’ambiente e a risparmiare denaro sulla tua bolletta, contribuirai a ridurre lo spreco d’acqua.

Scopri di più:

2 ago 2021

summer

Summer Mood

Wilo Italia si tuffa in vacanza!

Siamo in ferie, dal 9 al 20 agosto.

Una breve pausa per tornare più carichi di prima!